Lesezeit: 3 Minuten

Pater Jean Paul Hernandez SJ und sein Kommentar zum Evangelium vom 16. April 2023

Zusammenfassung

Aus dem Evangelium nach Johannes
Joh 20:19-31

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.

Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».

Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».

Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».

Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

Wort des Herrn.

Commento al Vangelo del 16 aprile 2023 1
Commento al Vangelo del 16 aprile 2023 3

Padre Jean Paul Hernandez commenta il Vangelo della II Domenica di Pasqua anche detta Domenica in Albis e illustra il tema delle Apparizioni di Cristo dopo la sua resurrezione nelle rappresentazioni artistiche.

«Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!»

Tutta la storia di Israele è un modo di raccontare Dio senza mai pronunciare il suo nome. Nel nuovo Testamento lo stesso ruolo è svolto dalla Resurrezione. I Vangeli non sono una biografia di Gesù ma sono parole affinché tu entri in relazione con questo nome, affinché tu entri in questa vita.

I Vangeli non sono da leggere, sono da pregare. I Vangeli sono stati scritti per l’assemblea, per la comunità cristiana in preghiera, perché i Vangeli sono la strada della tua preghiera.

Glaube ist die Erfahrung, auf das Wort gehört zu haben, dem du nicht ganz vertraust, das dich aber letztendlich zu einer Begegnung führt, die die Wunden dessen berühren soll, der ist gestorben für dich.

Quelle © ReteBlu Spa


Spenden Sie Ihre 5x1000 an unseren Verein
Es kostet Sie nichts, es ist uns viel wert!
Helfen Sie uns, kleinen Krebspatienten zu helfen
du schreibst:93118920615

Neueste Artikel

pecore e capre
21 Aprile 2024
La Parola del 21 aprile 2024
kitten, cat, pet, gattino, gatto
20. April 2024
Die Katze ohne Stiefel
pregare il Rosario
20. April 2024
Entscheide dich zu beten
libro del Vangelo
20. April 2024
Das Wort vom 20. April 2024
rana, animale, frog
19. April 2024
Der weitmaulige Frosch

Kommende Veranstaltungen

×