Lesezeit: 7 Minuten

Lesen und hören Sie das Wort vom 14. Mai 2023

Sechster Ostersonntag

Erste Lesung

Sie legten ihnen die Hände auf und empfingen den Heiligen Geist.

Aus der Apostelgeschichte
Apostelgeschichte 8,5-8,14-17

In quei giorni, Filippo, sceso in una città della Samarìa, predicava loro il Cristo. E le folle, unanimi, prestavano attenzione alle parole di Filippo, sentendolo parlare e vedendo i segni che egli compiva. Infatti da molti indemoniati uscivano spiriti impuri, emettendo alte grida, e molti paralitici e storpi furono guariti. E vi fu grande gioia in quella città.

Frattanto gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samarìa aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovanni. Essi scesero e pregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù.

Dann legten sie ihnen die Hände auf und empfingen den Heiligen Geist.

Gottesschwert.

Antwortpsalm
Aus Psalm 65 (66)

R. Acclamate Dio, voi tutti della terra.

Acclamate Dio, voi tutti della terra,
singe die Herrlichkeit seines Namens,
gib ihm Ehre mit Lob.
Dite a Dio: «Terribili sono le tue opere! R.

Die ganze Erde verneigt sich vor dir,
Ich singe Hymnen für dich, ich singe für deinen Namen."
Venite e vedete le opere di Dio,
schrecklich in seiner Wirkung auf Männer. R.

Er verwandelte das Meer in trockenes Land;
Sie überquerten den Fluss zu Fuß:
darum freuen wir uns über ihn.
Mit seiner Stärke regiert er für immer. R.

Venite, ascoltate, voi tutti che temete Dio,
und ich werde erzählen, was er für mich getan hat.
Sia benedetto Dio,
der mein Gebet nicht abgelehnt hat,
er hat mir seine Gnade nicht verweigert. R.

Zweite Lesung

Körperlich getötet, aber geistig lebendig gemacht.Aus dem ersten Brief des Apostels Petrus
1Pt 3,15-18

Carissimi, adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi.

Tuttavia questo sia fatto con dolcezza e rispetto, con una retta coscienza, perché, nel momento stesso in cui si parla male di voi, rimangano svergognati quelli che malignano sulla vostra buona condotta in Cristo.

Se questa infatti è la volontà di Dio, è meglio soffrire operando il bene che facendo il male, perché anche Cristo è morto una volta per sempre per i peccati, giusto per gli ingiusti, per ricondurvi a Dio; messo a morte nel corpo, ma reso vivo nello spirito.

Gottesschwert.

Zuruf zum Evangelium

Halleluja, Halleluja.

Wenn mich jemand liebt, wird er mein Wort halten, spricht der Herr,
e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui. (Gv 14,23)

Alleluja.

Evangelium

Pregherò il Padre e vi darà un altro Paràclito.

La Parola del 14 maggio 2023
Paraklet des Heiligen Geistes

Aus dem Evangelium nach Johannes
Joh 14:15-21

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce.

Du kennst ihn, weil er bei dir bleibt und in dir sein wird.

Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete.

In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi.

Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Wort des Herrn.

Heiliger Hilarius von Poitiers (ca. 315-367)

vescovo, dottore della Chiesa

Abhandlung über die Dreifaltigkeit, 2, 31-35

„Ich werde den Vater bitten und er wird dir einen anderen Ratgeber geben, der für immer bei dir bleibt: den Geist der Wahrheit“

Dio è Spirito» dice il Signore alla Samaritana (…); poiché Dio è invisibile, incomprensibile e infinito, non va adorato su un monte o in un tempio (Gv 4,21-24).

«Dio è spirito», e uno spirito non può essere circoscritto, né trattenuto; per la potenza della sua natura, è dovunque e non è assente da alcun  luogo; con tutto se stesso sovrabbonda in ogni cosa. Per questo occorre adorare nello Spirito Santo Dio che è spirito. (…)

Non dice altra cosa l’apostolo Paolo quando scrive: «Il Signore è spirito e dove c’è lo Spirito del Signore c’è la libertà» (2 Cor 3,17). (…) Cessino dunque le argomentazioni di coloro che rifiutano lo Spirito. Lo Spirito Santo è uno, diffuso dappertutto, è lui che ha illuminato tutti i patriarchi, i profeti e l’intero coro di tutti coloro che hanno partecipato alla redazione della Legge.

Egli ha ispirato Giovanni il Battista fin dal grembo di sua madre; è stato effuso infine sugli apostoli e su tutti i credenti affinché conoscessero la verità rivelata loro per grazia. Ascoltiamo dalle parole dello stesso Signore quale sia il suo compito nei nostri confronti.

Dice: «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. È bene per voi che io me ne vada; se me ne vado vi manderò il Consolatore (…), lo Spirito di verità che vi guiderà alla verità tutta intera» (Gv 16, 7-13). (…)

In queste parole sono manifestati sia la volontà del donatore, come pure la natura e il ruolo di colui che ci dona. Siccome la nostra limitatezza non ci permette di intendere né il Padre, né il Figlio, è difficile capire il mistero dell’incarnazione di Dio. Il dono dello Spirito Santo, che si fa nostro alleato con la sua intercessione, ci illumina. (…)

Il dono, che è Cristo, è dato interamente a tutti. Resta ovunque a nostra disposizione e ci è concesso nella misura in cui vogliamo accoglierlo.

Der Heilige Geist wird bis zum Ende der Welt bei uns bleiben, er ist der Trost unseres Wartens, er ist der Unterpfand der Hoffnung auf die zukünftige Verwirklichung seiner Gaben, er ist das Licht unseres Geistes, der Glanz unserer Seelen.

WORTE DES HEILIGEN VATERS

Meditando queste parole di Gesù, noi oggi percepiamo con senso di fede di essere il popolo di Dio in comunione col Padre e con Gesù mediante lo Spirito Santo.

In questo mistero di comunione, la Chiesa trova la fonte inesauribile della propria missione, che si realizza mediante l’amore.

Gesù dice nel Vangelo di oggi: «Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui» (v. 21).

E’ l’amore che ci introduce nella conoscenza di Gesù, grazie all’azione di questo “Avvocato” che Gesù ha inviato, cioè lo Spirito Santo. L’amore a Dio e al prossimo è il più grande comandamento del Vangelo.

Il Signore oggi ci chiama a corrispondere generosamente alla chiamata evangelica all’amore, ponendo Dio al centro della nostra vita e dedicandoci al servizio dei fratelli, specialmente i più bisognosi di sostegno e di consolazione. (…)

Ogni giorno si deve imparare l’arte di amare. (…) ogni giorno si deve seguire con pazienza la scuola di Cristo, ogni giorno si deve perdonare e guardare Gesù, e questo, con l’aiuto di questo ”Avvocato”, di questo Consolatore che Gesù ci ha inviato che è lo Spirito Santo. (Regina Caeli, 21. Mai 2017)

Il Vangelo del giorno
Il Vangelo del giorno
Das Wort vom 14. Mai 2023
Loading
/.

Helfen Sie uns zu helfen!

La Parola del 14 maggio 2023 5
Mit Ihrer kleinen Spende zaubern wir jungen Krebspatienten ein Lächeln

Lesen: