Registrati

Dopo aver creato il tuo account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Indirizzo
Nazione*
* Creare un account significa accettare i nostri Termini di servizio e la Informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima di procedere al passaggio successivo

Già iscritto?

Entra

Il video del commento al Vangelo del 20 novembre 2022

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 23,35-43
 
In quel tempo, [dopo che ebbero crocifisso Gesù,] il popolo stava a vedere; i capi invece deridevano Gesù dicendo: «Ha salvato altri! Salvi se stesso, se è lui il Cristo di Dio, l’eletto».

Anche i soldati lo deridevano, gli si accostavano per porgergli dell’aceto e dicevano: «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». Sopra di lui c’era anche una scritta: «Costui è il re dei Giudei».

Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!». L’altro invece lo rimproverava dicendo: «Non hai alcun timore di Dio, tu che sei condannato alla stessa pena? Noi, giustamente, perché riceviamo quello che abbiamo meritato per le nostre azioni; egli invece non ha fatto nulla di male».

E disse: «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno». Gli rispose: «In verità io ti dico: oggi con me sarai nel paradiso».

Parola del Signore.


Commento al Vangelo del 20 novembre 2022
Commento al Vangelo del 20 novembre 2022 2

Padre Jean-Paul Hernandez commenta il Vangelo della domenica in cui celebriamo Cristo Re e l’arte cristiana che ha ispirato.

“In quel tempo, dopo che ebbero crocifisso Gesù, il popolo stava a vedere”.

Siamo noi davanti a Gesù. Ogni nostra preghiera è stare davanti al crocifisso, che rivela il cuore di Dio. Col suo sacrificio sulla croce Gesù è capace di donarsi totalmente, di amarci fino in fondo.

Il vero potere di Cristo Re dell’Universo sta nel donarsi, nell’amore per noi, e l’unico suo trono è la croce.

fonte © ReteBlu S.p.a

5/5 - (2 votes)
Pubblicità
Avatar di Remigio Ruberto

Ciao, sono Remigio Ruberto, papà di Eugenio. L'amore che mi lega a Eugenio è senza tempo e senza spazio.

Da leggere:

Lascia un commento

Ultimi appunti

Eventi

Nessun evento da visualizzare

Pubblicità

Pubblicità