Carissimi Pina e Remigio,

che posso dirvi dopo una così grande, immensa, incalcolabile perdita.

Siete stati e siete ancora dei genitori magnifici.

Siete stati vicini a Eugenio tutti tutti i giorni seguendo la sua atroce malattia, senza mai abbandonarlo un minuto con il vostro sconfinato amore.

Oggi Eugenio vi manca fisicamente, lo sentite lontano lontano ma lui è con voi e lo sarà sempre.

Un filo di amore ci legherà e ci sarà per sempre un dialogo silenzioso tra voi (così ve lo auguro con tutto il cuore) e siatene certi che sarà in mezzo a voi la sua eterna spirituale presenza, perché Eugenio, il vostro amato Eugenio non è morto ma vive nella luce di Dio.

Leggi anche:  L’angelo guerriero 💙

Dio lo ha voluto con sé perché ha bisogno di lui; misteriosi sono i sui disegni che ci lasciano però in una sconsolata disperazione. Eugenio continua a volervi un mondo di bene e da lassù seguirà giorno dopo giorno i vostri tristi passi.

Vi abbraccio, vi abbraccio ancora. Un bacione a Francesca.

Zia Jole Treviso❤❤

lettera di zia Jole da Treviso

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

Eugenio dorme nel lettone
Preghierina del 27 gennaio 2021
27 Gennaio 2021
fiabe stilton
Il viaggio di Domba
27 Gennaio 2021
primo piano Eugenio in auto
Non c’è più il “sorriso” sulla Terra
27 Gennaio 2021

Archivio