Come dicevi spesso nelle tue preghierine serali, amato Eugenio, stai vicino ai tuoi amici, alle tue amiche, che hanno visto strapparsi un pezzo della loro adolescenza in un momento in cui ne avevano più bisogno.

Hanno perso il loro leader, la loro guida, il loro confessore silenzioso, il loro mentore, il loro perno principale, dove ruotavano le loro vite, i lori amori giovanili, le loro cotte, le loro marachelle, le loro battutine taglienti sulla scuola.

Manchi, manchi tanto a loro: a qualcuno in modo più evidente, ad altre in maniera più intima, più addominale, più viscerale.

Stai con loro, angelo nostro.

Stasera ti ricordiamo così.

Leggi anche:  Preghierina del 10 dicembre 2020

Preghiamo insieme:

Precedente articoloProssimo articolo

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

Eugenio dorme nel lettone
Preghierina del 27 gennaio 2021
27 Gennaio 2021
fiabe stilton
Il viaggio di Domba
27 Gennaio 2021
primo piano Eugenio in auto
Non c’è più il “sorriso” sulla Terra
27 Gennaio 2021

Archivio