Omelia del 22 novembre 2020

Cari giovani cari fratelli e sorelle, non rinunciamo ai grandi sogni, non accontentiamoci del dovuto.

Il Signore non vuole che restringiamo gli orizzonti, non ci vuole parcheggiati ai lati della vita ma in corsa verso traguardi alti con gioia e con audacia.

Non siamo fatti per sognare le vacanze o i fine settimana ma per realizzare i sogni di Dio, in questo mondo egli ci ha resi capace di sognare per abbracciare la bellezza della vita.

Le opere di misericordia sono le opere più belle della vita.

Le opere di misericordia vanno proprio al centro dei nostri sogni grandi, dei nostri grandi sogni, se i sogni di vera gloria, non della gloria del mondo che viene e va, ma della gloria di Dio, questa è la strada.

Leggi il brano del Vangelo di oggi, perché le opere di misericordia danno gloria a Dio, più di ogni altra cosa.

Le opere di misericordia danno gloria a Dio più di ogni altra cosa.

Sulle opere di misericordia in fine saremo giudicati

Scrivi un commento...