Eugenio è sempre avanti, prima di tutti, precursore dei tempi.

Ormai è quasi fisso l’uso dell’ossigeno, 1 litro al minuto, altrimenti l’ossigenazione scende sempre al di sotto del 90%

Malgrado questo, questa sera abbiamo recitato la nostra preghierina, Eugenio, mamma e papà, perchè Francesca è con zia Teresa, Anna e Angela.

Eugenio ne ha recitato una parte, per il resto è stato presente spiritualmente.

Ma dopo la preghierina i suoi occhi erano più sbarrati di prima: ergo voglia di dormire zero!

Abbiamo instaurato un ottimo discorso, dove Eugenio esprime la sua voglia di andare a Piedimonte Matese (CE) a scuola, al suo nuovo liceo

Gli spiego che alle 23.45 la scuola è chiusa, a dire al vero lo sarà anche domattina.

Leggi anche:  La nostra quarantena in casa

Quando parliamo della preparazione del suo zaino da scuola, si arrabbia, anche con una esclamazione “colorata”: segno che ancora dentro di lui c’è sempre l’Eugenio di sempre, preciso, meticoloso, ordinato, puntuale, acuto, brillante.

Ecco la differenza tra il corpo e lo spirito.

Adesso il corpo non risponde più come prima, ma lo spirito è sempre lo stesso!

Buonanotte Eugenio, amore mio.

blank

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

San Francesco
Beato l’uomo
23 Gennaio 2021
mio fratello Gesù
La Parola del 23 gennaio 2021
23 Gennaio 2021
Madonna di Lourdes
Preghierina del 22 gennaio 2021
22 Gennaio 2021

Archivio

Eventi