Buongiorno.

Eugenio è entrato nel suo tunnel vuoto, buio, dove non c’è controllo delle sue braccia, non c’è controllo delle sue gambe, non ha controllo della parola.

Ogni tanto apre gli occhi, ma lo sguardo cade nel vuoto.

Ma è con noi. Con il suo corpo, che io tengo sempre stretto a me, di giorno e di notte. Gli stringo sempre la mano, la sento calda sulla mia.

Come ci siamo sempre promessi “siamo vicini vicini”.

Oggi la Luce di Dio è entrata nella cameretta di Eugenio.

Ne sono felice, qualunque sia la sua intenzione.

Sia fatta la tua volontà, o mio Signore.

Leggi anche:  Credo nella risurrezione della carne
Precedente articoloProssimo articolo

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

Gesù e gli apostoli
La Parola del 26 gennaio 2021
26 Gennaio 2021
alba a Dragoni
Preghierina del 25 gennaio 2021
25 Gennaio 2021
fiabe stilton
Le mele della salute
25 Gennaio 2021

Archivio