Tutto il possibile

Alle 17.23 ho richiamato l’ospedale pediatrico bambino Gesù di Roma Gianicolo, direttamente al cellulare di servizio della dottoressa Antonella Cacchione, che gentilmente mi ha risposto, anche se era nel bel mezzo di una infuocata giornata di day hospital.

Per infuocata giornata di day hospital intendo almeno 150 bambini che devono fare infusione di chemioterapici, analisi, colloqui, terapie, e chi più ne ha ne metta, perchè, ovviamente, ci sono sempre le emergenze.

Dolcissima come sempre, da scienziata mi risponde che approva in toto la terapia adottata dal collega Mauro Di Tommaso, e da mamma mi dice, con voce soave, che Eugenio è nel suo cuore, e che tutto quello che la scienza poteva fare, l’ha fatto!

Adesso l’importante che Eugenio sia sereno, stia tranquillo. Io le ho detto che dorme molto spesso, e sogna. Lei mi consola, con una abbraccio simbolico.

Una mia cara amica mi scrive: “E’ in un sogno grande, abbracciato a Gesù

Ora solo una mano Divina può fare.

Gesù confido in te

Gesù aiutalo tu!

Scrivi un commento...