Grande Raccordo d’Amore

La mia mente viaggia, e ritorna sul grande raccordo anulare, nel momento in cui sulla tua destra vedi la grande antenna della Telecom Italia. La direzione era Policlinico Gemelli, ci aspettava il reparto di radioterapia. Il “lettino abbrozzante” come lo chiamavano noi, aspettava Eugenio per la quotidiana seduta di 20 minuti.

Era Novembre 2019

Ogni volta che passavamo in quel punto ed ascoltavamo questa melodia, il nostro cuore si univa, in un unico abbraccio. Eravamo due corpi leggermente distanti, nello stesso abitacolo d’automobile, ma uniti, dallo stesso sangue, dallo stesso amore, dallo stesso cuore.

Scrivi un commento...