Oggi è il giorno della prima visita settimanale, fissata per il giovedì, ma per questa settimana ci è stato concesso il mercoledì per via degli esami di terza media di Eugenio fissati appunto per domani.

Ci hanno detto: “prima venite, prima ve ne andate”; abbiamo anche il nostro infermiere dedicato “Matteo” e anche i pazienti in trials come Eugenio hanno un canale privilegiato.

Alle 6.30 suona la sveglia ⏰ per tutti, ma sia io che Giuseppina eravamo già svegli da oltre mezz’ora. Colazione abbastanza veloce, subito in auto.

Il tempo non promette proprio niente di buono. La strada è abbastanza trafficata.

Alle 9.30 siamo a Roma. Oggi google maps ci ha fatto fare una strada diversa, panoramica, da shopping. Via Nazionale, Altare della Patria…. vigile urbano ci.blocca perché siamo in ZTL

Leggi anche:  La Parola del 30 luglio 2020

Bravo, bravissimo, un gentiluomo: gli spiego che stiamo andando a OPBG a San Onofrio, lui capisce al volo, mi redarguisce quanto basta a salvaguardare la sua figura professionale, ma mi indica con dolcezza di padre la strada da seguire. Grazie, signor vigile urbano in via Nazionale.

Lascio al volo, come al solito, Eugenio e Giuseppina avanti all’ingresso di San Onofrio. Io proseguo verso piazza Garibaldi. Trovo posto. Pago il parcheggio strisce blu via la comodissima app. Diluvio scende. Nella fretta dimentico la mascherina. A passo svelto vado verso OPBG.

Al terzo piano day Hospital c’è la solita confusione, anzi un poco di più.

Sono le 10.50, Giuseppina è andata in cassa.

Leggi anche:  Preghierina del 22 novembre 2020

Finalmente alle 11 chiamano Ruberto in K6

Speravamo in un canale privilegiato, ma niente: sempre la solita attesa estenuante!

Alle 12.30 decidiamo di pranzare: pan bauletto con sottilette e pancetta.

Attesa, ancora e snervante ⏳ attesa.

Ma noi sorridiamo sempre!

Finalmente alle 13.10 entriamo nello studio della dottoressa Paiano, ove c’è anche il dottor De Laurentiis responsabile del trial. Ci accolgono col sorriso, le analisi vanno bene. Eugenio è soddisfatto e noi di più! Ci da appuntamento per giovedì prossimo, chiedendoci di arrivare presto! Ancora???

“Dottoressa io all’accoglienza ho detto che noi siamo quelli della sperimentazione e abbiamo precedenza, ma l’infermiera non ne ha voluto sapere”. La dottoressa quindi alza il telefono e istruisce nuovamente le infermiere all’accoglienza. Speriamo bene per la prossima volta.

Leggi anche:  Finalmente venerdì!

Usciamo rasserenati dall’ospedale, e ci avviamo a prendere la macchina.

Passeggiata del Gianicolo, verso Piazza Garibaldi

Alle 14.00 finalmente siamo sul GRA in uscita da Roma.

Traffico sostenuto, ma scorrevole. Eugenio con due occhi sbarrati segue tutto, attento, vigile. Giuseppina chiude gli occhi ogni tanto, tenta di riposare, invano.

Alle 16 siamo a casa.

Eugenio crolla a dormire, esausto.

Precedente articoloProssimo articolo

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

Gesù e gli apostoli
La Parola del 26 gennaio 2021
26 Gennaio 2021
alba a Dragoni
Preghierina del 25 gennaio 2021
25 Gennaio 2021
fiabe stilton
Le mele della salute
25 Gennaio 2021

Archivio