blank

Oggi solo io e Giuseppina siamo a Roma, all’ospedale Bambino Gesù, per avere colloquio con le due fantastiche oncologhe di Eugenio e discutere dell’esito della risonanza magnetica che ha fatto Eugenio venerdì scorso.

Le vostre preghiere arrivino in alto, fin lassù.

😥💔

Col cuore infranto, e affogati dalle lacrime, ci comunicano che dopo quello che oncologicamente viene definito “luna di miele” cioè un fuoco di paglia in cui il cancro sembra scomparso, invece è tornato più forte e aggressivo di prima.

Domattina torneremo a Roma, per consegnare i blocchetti di paraffina, contenenti parte del tumore asportato a Pozzilli, sperando che Eugenio posso rientrare in una terapia sperimentale.

Se questa funzionerà su Eugenio, il nostro cuore tornerà a battere, sereno.

Leggi anche:  La Parola del 9 novembre 2020

Se non funzionerà, Eugenio avrà salvato tanti altri guerrieri come lui.

Precedente articoloProssimo articolo

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

San Francesco
Beato l’uomo
23 Gennaio 2021
mio fratello Gesù
La Parola del 23 gennaio 2021
23 Gennaio 2021
Madonna di Lourdes
Preghierina del 22 gennaio 2021
22 Gennaio 2021

Archivio

Eventi