I pupi hanno dormito sereni, pacifici. Anche Giuseppina ha dormicchiato abbastanza bene, ogni tanto mi svegliavo e la vedevo sveglia.

Io dormo poco, molto poco. Ma quel poco me lo faccio bastare.

Quando è suonata la sveglia l’ho guardata e le ho sorriso, come per dire: chi a svegliato chi?

Come dicono gli anchorman, i conduttori televisivi, stay tuned, rimanete collegati, e su questa pagina tutti gli aggiornamenti della giornata.

Buon caffè a tutti!

Coccole tra Eugenio e mamma Giuseppina

Ovviamente il traffico imbottigliato delle 9.30 ci ha costretti a fare un itinerario a noi sconosciuto, e siamo arrivati al Bambino Gesù alle 10.30

Il reparto day hospital è sempre molto affollato, purtroppo.

Eugenio alle 11 circa fa il prelievo: una bella suorina lo coccola mentre tira una giusta quantità di sangue.

Giusto per prendere un po’ d’aria scendiamo in ludoteca.

Adesso sono le 11.45 e siamo in attesa.

Eugenio in bagno OPBG guarda la sua testa
Eugenio in bagno OPBG guarda la sua testa

Eugenio guarda sempre la sua testa calva, con un velo di tristezza.

E quando una sorella pubblica una foto come questa, ti si illumina il cuore, e ti si annebbia la vista (per le lacrime)

Eugenio e Nicola escono dalla palestra CSI
Eugenio e Nicola escono dalla palestra CSI

Alle 15 circa ci chiamano a colloquio con la dottoressa Cacchione. Visita ad Eugenio, con raccomandazione di bere molto di più, poiché la creatinina è abbastanza alta.

I ragazzi escono, e restiamo solo io e Giuseppina.

La radioterapia ha funzionato!

Step by step, un passo alla volta, perché c’è ancora strada da fare, lunga, in salita.

Quei mostriciattoli cerebrali si sono rimpiccioliti, alcuni scomparsi; però uno di questi si è fatto spazio, e potrebbe volerci la mano santa di un neurochirurgo per mettere un altro drenaggio.

Ringraziamo il Creato di Dio

Stasera festeggiamo. Tutti insieme a casa Roma.

PrecedenteProssimo post

Da leggere:

2 Commenti
  1. Nunzia

    Siamo contenti che la radioterapia ha funzionato parzialmente. Vi auguriamo che le prossime cure continuino a dare ulteriori miglioramenti. Il suggerimento della dottoressa di bere molto è fondamentale per i reni. Ad Adriano hanno detto di bere da un litro e mezzo a due litri al giorno e questo aiuta molto il funzionamento del rene che dal valore della creatinina sembrerebbe in sofferenza. Noi adottiamo un sistema come punto di riferimento utilizzando più bottigliette da mezzo litro che consumiamo nel corso della giornata lontano dai pasti.

Scrivi un commento...

Ultimi appunti

Francesca appena nata
Accogliere la vita
14 Maggio 2021
famiglia in campagna
Le famiglie
14 Maggio 2021
apostolo in panchina
Apostolo in panchina
14 Maggio 2021
Amici
La Parola del 14 maggio 2021
14 Maggio 2021
Santuario dell'Incoronata (FG)
Preghierina del 13 maggio 2021
13 Maggio 2021

Archivi

Pubblicità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: