Login

Registrati

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome/Azienda*
Email*
Telefono*
Indirizzo e informazioni fiscali
Nazione*
* Creando il tuo nuovo account accetti i nostri Termini di servizio e Privacy policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Già registrato?

Login

Login

Registrati

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, monitorare la conferma.
Username*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome/Azienda*
Email*
Telefono*
Indirizzo e informazioni fiscali
Nazione*
* Creando il tuo nuovo account accetti i nostri Termini di servizio e Privacy policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Già registrato?

Login

Quando ti ritrovi a vivere un’esperienza come questa, hai solo una possibilità… Viverla! Giorno per giorno, attimo per attimo. Lasciare che tutto accada, senza chiedersi perché. L’unica ancóra di salvezza è la fede… La ritrovi dentro di te… Riscopri quel granellino, impolverato, ammaccato, e senti che il dolore che stai vivendo fa da spolvero, da concime e il piccolo semino acciaccato riprende forma e vigore. Ti rendi conto che non reciti più preghiere “con la bocca”, ma dici a Dio una sola parola mettendoci dentro l’anima. La fede ritrovata è quella che ti fa mettere da parte tutto… Nulla è più importante del momento che vivi. Qui ed ora, conta questo. Conta far vivere ad Eugenio delle giornate che non siano solo di “lettino abbronzante”, di prelievi e di ospedali. Avremmo un milione di cose da fare io e Remigio, che sicuramente in un recente passato avrebbero avuto la priorità su tutto, ma ora la nostra priorità è una sola, Eugenio e la sua serenità. Riscoprire le piccole cose, quali una passeggiata, assaporare una caramella, godere del vento e del sole sul viso, farsi inebriare da un profumo, ridere di una sciocchezza, camminare mano nella mano, abbracciarlo e baciarlo allimprovviso, ecco questo è per me questa esperienza romana… Che, attenzione, non è distacco dalla realtà, ma è dare a cose o persone il giusto peso ed importanza. È in tutto questo che io vedo la fede ritrovata. Ringraziare Dio per questi momenti, mettere nelle sue mani le nostre richieste, affidare a Lui ogni attimo di vita… Tutto può, e la Sua volontà e i Suoi disegni sono sconosciuti. Avere fede, affidarsi… La strada diventa meno tortuosa, il cammino più leggero, gli amici veri ti danno tutte le mani disponibili, i tuoi desideri diventano quelli di tutti… Questa è la fede!

Precedente articoloProssimo articolo

Articoli collegati

Gli ultimi appunti

Madonna di Lourdes
Preghierina del 17 gennaio 2021
17 Gennaio 2021
il cacciatore sfortunato
Il cacciatore sfortunato
17 Gennaio 2021
noi 3 e Pasqualino Rossi
Tre mesi senza te
17 Gennaio 2021

Archivio