È passata da poco mezzanotte e riflettevo: certo che è comico, ci accorgiamo di quanto sia importante l’ossigeno solo quando ne siamo a corto, e spesso, troppo spesso, lo usiamo male per spargere parole inutili al vento.

Bastano poche parole, brevi, ma intense. Come grazie.

grazie
grazie

Grazie per quello che abbiamo, che basta e avanza. Grazie per tutte le buone azioni che gli altri fanno per noi. Grazie a chi ci pensa, senza aspettarsi nulla in cambio. Grazie a Dio, per tutto quello che fa per noi. Grazie a Dio per la salute che ci dona, e noi non gli dedichiamo neanche un’oretta del nostro “preziosissimo” tempo durante la settimana.

Togliamo un’ora al lavoro, e dedichiamo la ai figli. Rinunciamo ad un vestito firmato e piuttosto facciano una gita coi nostri figli.

Pensiamo a come fare divertire i bambini alla loro prima comunione, piuttosto che a quanto mangeranno i nostri invitati adulti: vi criticheranno comunque.

La gioia che regalerete ad un bambino sarà per sempre.

0 0 voti
Valuta l'articolo
PrecedenteProssimo post
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Ultimi appunti pubblicati

11vetrata con la Sacra Famiglia
Regno senza fine
19 Gennaio 2022
11primo piano Eugenio nella vasca da bagno
La tenerezza dell’amore di Dio
19 Gennaio 2022
11Papa Francesco udienza del 19 gennaio 2022
Catechesi su San Giuseppe: 8. San Giuseppe padre nella tenerezza
19 Gennaio 2022
11Eugenio e Nicola in palestra
Amici veri
19 Gennaio 2022
11San Remigio di Reims
San Remigio
19 Gennaio 2022

Pubblicità

Sponsor
0
Mi piacerebbe un tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x